Le casette dell’acqua sono distributori self-service di acqua potabile per l’erogazione di acqua naturale, naturale-refrigerata e refrigerata-gassata, installate in spazi pubblici, sono la rivisitazione moderna dell’antica fontana, però elettrica e con il privilegio di fornire acqua buona e sicura grazie ad una correzione organolettica effettuata attraverso filtrazione in PPF, filtrazione a carboni attivi e sistema di disinfezione a raggi UV.

La Casetta dell’Acqua è un servizio a “chilometro zero” poiché l’acqua erogata è fornita direttamente dalla rete idrica locale, arriva direttamente dalla fonte, pura e di qualità, e viene controllata e monitorata periodicamente dai tecnici. E’ un progetto che conferisce alle comunità la possibilità di scegliere di risparmiare risorse economiche e ambientali. L’idea creativa è quella di eliminare il consumo di acqua minerale imbottigliata per ridurre l’inquinamento derivante dalla produzione della plastica e dal suo trasporto. Per ogni bottiglia di PET non utilizzata da 1,5 litri si riduce l’emissione di 0,12 grammi di CO₂ nell’atmosfera. Limitare l’inquinamento ambientale significa anche ridurre le malattie che derivano dall’inquinamento stesso. Tra i vantaggi di questo servizio vi è la riduzione dei costi di smaltimento delle bottiglie di plastica; usando bottiglie di vetro infatti si contribuisce a ridurre l’impatto ambientale, si riduce l’accumulo dei rifiuti nelle abitazioni ed è attestato un massiccio risparmio economico.

Casetta dell'acqua Comune di Braone

Casetta dell'acqua Comune di Saviore dell'Adamello

Scroll to top